ESSERE CICLISTI IN INVERNO

BUONGIORNO A TUTTI!!!

Per la prima volta oggi ci sentirete parlare al singolare. Poco vi interesserà, ma era solo per dirvi che il nostro PROGETTO “MOVE” continua e si sta ben ampliando, ed ognuno di noi avrà a cuore degli argomenti che porterà direttamente sui vostri schermi!

Oggi tutto l’ARTICOLO sarà by Dott. Mattia Cambi

Oggi voglio cimentarmi in un articolo “tecnico” ma non troppo sulla Preparazione Atletica del Ciclista nel PERIODO INVERNALE.

Termini, vocaboli, concetti usati nelle prossime righe vogliono essere semplici ed alla portata di tutti.

Credo sia giusto parlare potabile perchè alla fine il ciclismo è uno sport praticato da milioni di persone che semplicemente prendono una bici, infilano un caschetto e un completino e vanno a pedalare. Succede poi che si trovano a pedalare in gruppo nel week-end, che si iscrivino ad una granfondo, che si pongano un obiettivo da raggiungere sempre più in alto e che si vogliano preparare o migliorare per quanto il ciclismo per loro rimanga una passione. Ma si tratta pur sempre di umani, di persone che lavorano e che nel loro tempo libero si allenano. Oggi parliamo di come si fa a ottimizzare i tempi e di come lavorare nel periodo invernale quando il maltempo sembra farla da padrone e quando la testa è meglio tenerla impegnata con attività alternative visto che il periodo delle sole 2 ruote arriverà ben presto.

40-fantozzi-filini-ciclisti

 

Cosa deve fare? ALLENARMI

Come lo deve fare? BENE

Quando lo deve fare? PERIODO GENERALE (OTTOBRE-GENNAIO)

Con chi lo deve fare? PREPARATORE ATLETICO

 

Ok… CI SIAMO! Adesso un sospirone e via a  leggere tutto, via gli smartphone, spegnete la tv, spegnete la musica…

Premettendo che:

  1. Il corridore è un atleta abituato ad eseguire movimenti specifici con gli arti inferiori ancorati al pedale quindi poco propenso alle attività che richiedono una coordinazione fine.
  2. Il ciclista effettua movimenti prevalentemente con gli arti inferiori e solo sul piano sagittale. Dal punto di vista motorio, pertanto, non e’ molto evoluto e nel periodo invernale bisogna sopperire a queste mancanze.
  3. L’attività alternativa deve essere piacevole senza che diventi un lavoro…

La mia proposta è strutturata su 5 ALLENAMENTI per un monte ore lavorativo di 6 ore a settimana così suddivisi:

2 ALLENAMENTI IN PALESTRA (Allenamento Funzionale)
2 ALLENAMENTI SPORT ALTERNATIVI (running, nuoto, mbike, skyroll, sci di fondo, trekking, ciaspole)
1  ALLENAMENTO IN BICI (Nel weekend)

Ahimè non sto parlando di un amatore che fa il giretto la domenica (non me ne voglia nessuno) ma di un amatore che ci tiene molto alla sua passione, che investe tempo nello svolgimento dell’ attività e che investe su se stesso e sul suo benessere durante il periodo di transizione e di avvicinamento al periodo di gara.

La mia proposta vuole inserire 2 sedute alternative e poca bici appositamente per far riposare la testa e tenerla occupata con attività non convenzionali durante il resto dell’anno ma comunque ottime per i seguenti motivi:

  • Mantenimento/incremento metabolismo aerobico
  • Mantenimento/incremento forza
  • Polivalenza (differenziazione rispetto alla pratica abituale).
  • Riduzione scompensi muscolari e miglioramento assetto posturale (complementarieta’ rispetto al ciclismo).

foto 2(1)

Ogni attività va poi delineata e specificata, non sicuramente fatta a caso e senza piccoli accorgimenti. Il ciclista tende a dover essere riequilibrato in questo periodo e a dover rinforzare i punti critici su cui difficilmente potrà lavorare nei prossimi mesi visto l’impegno in sella alla bici. La seduta in palestra deve essere a 360 gradi e coinvolgere tutta la muscolatura. La mia proposta è un allenamento funzionale dove non andremo a isolare singoli muscoli ma andremo a chiedere al nostro corpo un costante lavoro di coordinazione tra arti superiori e arti inferiori e dove andremo sempre a lavorare sulla core stability migliorando e potenziando così il nocciolo del movimento del nostro corpo.

 

Tutti noi abbiamo bisogno di stimoli e solo portando il nostro corpo a nuovi obiettivi ogni giorno possiamo migliorarci.

 

VISTO CHE PUOI

SCEGLI:

SPEAK or WORK

 

 

vecchietti

893196dbb416ce69d90384c45451e7f6

#NONSIMOLLAMAI

About the author

moveyourbody

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Copyright © 2013. Created by Joes. Powered by WordPress.